Omeopatia

L'Omeopatia è la tecnica medica teorizzata da Hahnemann tra la fine del 1700 e i primi anni del 1800 e puo' essere definita come un particolare modo di vedere,interpretare e curare le malattie e i soggetti malati.E' stata spesso erroneamente indicata come una "medicina alternativa",definizione questa che ha contribuito a creare un alone di "stregoneria" intorno a coloro che cercavano di trovare attraverso l' omeopatia un approccio terapeutico diverso da quello offerto dalla medicina ufficiale,spesso troppo asettica ed impersonale.

Fortunatamente negli ultimi anni questa visione sta cambiando,grazie all'interesse sempre crescente e quindi ad uno studio piu' approfondito di cio' che e' la medicina omeopatica.  

I rimedi omeopatici oggi in commercio racchiudono ancora le teorie hahnemanniane: - il principio delle similitudini,in base al quale un malato puo' essere omeopaticamente curato stabilendo una similitudine tra i sintomi da questo riportati e quelli provocati da una certa sostanza a dosi tossiche;-quella sostanza potra' curare quel soggetto se somministrato a dosi infinitesimali. Ma la "Peculiarita' del Rimedio Omeopatico" e' soprattutto nella diluizione e dinamizzazione della sostanza che gli permettono di acquisire un'energia tale da giustificare cio' che poi avviene nel corpo umano dopo la sua somministrazione,ossia la sua stimolazione a reagire alle malattie. 

 

Dr. PROTOPAPA LUCIA